+39 02 72095489 av@in-spire.biz
Yoga e Coaching: quali connessioni?

Yoga e Coaching: quali connessioni?

Il percorso dello Yoga è un percorso che mette insieme mente, corpo, cuore ed emozioni. Cosa significa Yoga? La parola Yoga ha due radici: vuol dire “unione” ma anche “giogo” (quello che si usava per le bestie), e rimanda al concetto di “mettere sotto giogo la mente”, ovvero pacificarla, calmarla, trovare un modo per arrestarla.

In Yoga si dice “Chitta Vritti Nirodha”, che vuol dire bloccare i turbinii della mente. Questo è il percorso e l’obiettivo dello Yoga: calmare le Vritti, i turbinii.

Che nesso c’è fra lo Yoga e il mio percorso professionale di Coach?

Supportare le aziende come consulente, team e persone come coach nel mio lavoro vuol dire abilitare nuove forme di attenzione, presenza ed ascolto. Nuove forme di comunicazione e di connessione con se stessi e con gli altri. Forme già presenti in ciascuno di noi ma completamente sabotate dall’eccesso di connessioni tecnologiche, dai troppi stimoli che ci affollano e dalla troppa fretta e urgenza realizzativa. Diventare dunque più consapevoli dei pensieri che affollano la mente, delle emozioni, saper leggere le tensioni del corpo assumendo la postura di un osservatore esterno rispetto a ciò che ci capita. Allentare la relazione con il nostro EGO che tende a dare importanza spesso esagerata a ciò che pensiamo e crediamo, alle idee preconcette che abbiamo su noi stessi e sugli altri.

Fare spazio all’ascolto, all’attenzione, all’osservazione, per creare vera collaborazione, per instaurare e sviluppare modi di progettare e di prendere decisioni più inclusive e partecipative.

Yoga e coaching possono creare le condizioni favorevoli ad un ascolto più profondo, un ascolto interiore che abilita una vera connessione con l’altro.


Iscriviti qui per ricevere articoli come questo via email

Skills

Posted on

February 13, 2018